Tutta l'umanità ormai conosce il nome di Amleto, Edipo, Romeo, Giulietta, Cyrano e via dicendo, ma chi al pensiero di dover assistere a una messa in scena delle suddette opere non si sente in cuor suo fuori luogo, inadeguato, spaventato da una poesia antica, museale, che ha acquisito negli anni il peso di una reliquia, di un trastullo per pochi pazzi eruditi che chissà per quale strano masochismo si infliggono ore di tortura a teatro? Il nostro impegno è volto a urlare ai quattro venti che il teatro non è un affare per poche persone votate alla noia, per signori borghesi e donne impellicciate che vanno ad assistere allo spettacolo del nome di turno o per scolastiche e allievi che sfruttano l'occasione per saltarsi qualche ora di lezione per poi accorgersi che può esistere qualcosa di più noioso de "I promessi sposi". Il teatro è un evento, un evento popolare! Lo spettacolo artistico che più assomiglia ad uno spettacolo teatrale per caratteristiche di coinvolgimento di pubblico e di scambio tra chi è in scena e chi assiste allo show è il concerto. Ma non il concerto per musica da camera, no! Il concerto rock! Si potrebbe obbiettare che un teatro non potrà mai contenere il numero di persone che entrano in uno stadio, in più negli stadi si balla e si canta insieme al front-man, mentre in teatro nessuno giudicato sano di mente penserebbe di recitare insieme all'attore il monologo "Essere o non essere", ma se noi immaginassimo le feste dionisiache greche, quando ogni abitante della città di ogni classe e ceto sociale partecipava alle rappresentazioni teatrali, alla grandezza della preparazione di un evento che adoperava tutta una comunità, al paragone risulterebbe misero e poco spettacolare anche un concerto dei Pink Floyd. Il nostro intento non è quello di riportare in vita le feste dionisiache, ma sicuramente è quello di sfruttare al meglio quelle che sono le caratteristiche primarie del teatro e la sua intrinseca capacità di coinvolgere la popolazione di un territorio. Per quest'anno il Festival prevede due spettacoli di teatro di strada, una serata di cinema all'aperto, uno stage teatrale e lo spettacolo Romeo e Giulietta che debutterà al Teatro Bismantova di Castelnovo ne' Monti aprendo la stagione teatrale.